AxL compie 15 anni

News · Novembre 20, 2019

AxL si avvicina alla maggiore età e in questo 2019 compie i suoi primi 15 anni. Anni costellati da successi, percorsi vincenti, migliaia di volti incontrati, talenti scoperti e inseriti in aziende, opportunità e professionalità intercettate.

Snoccioliamo qualche numero: 20 filiali in tutta Italia, partendo dalle quattro presenti nel 2004; un personale, tra diretti e somministrati, pari a rispettivamente 140 e circa 3000 persone; solo nel 2019 circa 9000 lavoratori coinvolti tra somministrazione, ricerca e selezione.

Alla base una formula di valorizzazione dei talenti e del personale interno che le ha permesso di aggiudicarsi nel 2019 il settimo posto tra le aziende Great Place to Work, nella classifica Best Medium Companies. Perché il vero successo di AxL sta in chi, quotidianamente, da 15 anni, lavora al suo interno. Persone che diventano allo stesso tempo attori, registi e sceneggiatori del successo della loro azienda.

Il core business dell’azienda è la valorizzazione del talento. Per farlo AxL ha costruito un sistema “incentivante”, ha erogato 135 ore pro capite di formazione e ha inserito un piano di welfare per tutti i suoi dipendenti così da creare le migliori condizioni di benessere per i lavoratori.

“In AxL diamo la possibilità a tutti i colleghi di esprimere il proprio talento non soffocandoli ma rendendoli partecipi delle iniziative delle aziende – spiega Massimo Rosolen, Presidente e Amministratore Delegato AxL -. Sono loro a dettare le policy commerciali dell’azienda e per ciascuno di loro c’è il totale rispetto del proprio job title e ruolo. Responsabilizzando il personale interno tutti i processi decisivi diventano più rapidi e questo il mercato ce lo riconosce”.

E così, seminando rispetto e valorizzazione, l’azienda ha raccolto negli ultimi anni importanti riconoscimenti (GPTW 2018 e 2019) e ha ampliato la propria presenza sul territorio nazionale arrivando a 20 sedi, di cui otto dal 2018 a oggi.

Il settore del mercato del lavoro e delle risorse umane è in continua evoluzione e cambiamento. Tutte le persone che in questi anni hanno lavorato in AxL – sottolinea Massimo Rosolen – hanno saputo far crescere l’azienda, sviluppando processi e idee nuove sia dal punto di vista commerciale che umano”.

E proprio tenendo conto dei tanti cambiamenti sul fronte normativo e di mercato, il personale di AxL ha costruito forti specializzazioni in tutti i settori. Intercettando, soprattutto, la crescente complessità nell’incontro tra domanda e offerta.

Nel mercato del lavoro si cercano competenze sempre più verticali – spiega il Presidente e Amministratore Delegato di AxL – e questo ha portato di riflesso a un cambiamento anche nella nostra proposta e nell’accompagnamento dei candidati nel mondo del lavoro. Capita spesso di formare le persone prima di inserirle in azienda, creando dei percorsi ad hoc per i nostri clienti e dei percorsi formativi in collaborazione con istituti tecnici”.

AxL oggi è una vera e propria azienda di servizi alla persona diversificati in più settori. In particolare sono nove le divisioni in cui fornisce esperienze specifiche: moda, mercato del fashion, ambito Sanitario e Assistenziale, Ho.Re.Ca., Tecnologia, IT e Innovazione, ricerca di Alti profili, Categorie Protette, Formazione e attività di consulenza organizzativa e HR e Politiche Attive al Lavoro. E la crescita non è finita.

“L’obiettivo per il futuro – conclude Rosolen – è quello di specializzarci sempre di più per fornire soluzioni su misura ai nostri clienti. Ci piacerebbe inoltre aprire nuove sedi in quei territori dove ancora non siamo presenti”.

Un po’ come diceva uno dei miliardari più famosi del mondo, Richard Branson, “Abbi cura dei tuoi dipendenti perché loro si prenderanno cura della tua azienda“, in AxL, da 15 anni, si sta scrivendo una storia comune in cui la cura passa dalla responsabilizzazione, dalla professionalità e competenza e dalla fiducia. Una storia di lavoro e di talento, da scoprire e valorizzare. Sempre.