BEST WORKPLACES ITALIA 2018, AxL C’ERA!

News · marzo 6, 2018

In questo marzo 2018 di Oscar ed elezioni anche noi siamo scesi in campo con una nomination… come Best Workplaces Italia 2018.

Il 2 marzo, presso il SuperStudio Più di Milano, si è tenuto l’evento organizzato da Great Place to Work che vedeva premiate le migliori aziende per cui lavorare in Italia, serata sotto il segno del networking e dell’innovazione.
Le aziende erano così suddivise: Large, con numero di collaboratori superiore a 500, Medium con numero di collaboratori tra 50 e 500 e Small, con numero di collaboratori tra 20 e 49. Sono state premiate 50 aziende tra le 127 organizzazioni che hanno partecipato all’indagine sull’analisi di clima organizzativo, e che ritraggono l’eccellenza dei migliori luoghi di lavoro in Italia.

AxL partner d’argento

AxL Agenzia per il Lavoro, silver partner e certificata dal 2017 come azienda Great Place to Work, si è posizionata al quattordicesimo posto nella classifica Best Workplaces della sua categoria, le medium companies, su un numero di ventinove aziende. Quali sono le qualità che Great Place to Work cerca ed ha riconosciuto nella nostra realtà? La fiducia reciproca con il management aziendale, l’orgoglio per il proprio lavoro e per l’organizzazione in cui siamo, la qualità dei rapporti all’interno del team. Solo così, secondo GPTW, si verificano Credibilità, Rispetto ed Equità, che indicano la fiducia dei dipendenti verso i loro manager, ed Orgoglio e Coesione, che mostrano il legame dei dipendenti con il loro lavoro e la loro azienda, le loro sensazioni ed impressioni personali e il wellbeing con gli altri colleghi. Quest’ultimo aspetto è ormai riconosciuto da tutti come fondamentale, come abbiamo già raccontato precedentemente nel nostro blog.

I voti dei dipendenti contano

La classifica è soprattutto posta sulle valutazioni dei dipendenti, fornite tramite un questionario anonimo, riguardante il proprio ambiente di lavoro. Perché in un ambiente di lavoro che funziona i dipendenti fanno sentire la loro opinione e la vedono rispettata. Vengono inoltre valutate le pratiche per la gestione delle risorse umane e lo “stato di salute” complessivo dell’azienda.
E proprio perché la voce dei dipendenti conta vi lasciamo con un Senior ed un Junior di AxL, Alberto Pugni e Nicolò Solivani, che si sono lasciati intervistare e ci hanno parlato del lavoro di squadra in AxL, ci hanno raccontato della fiducia che lega tutti colleghi e ci hanno spiegato perché quando si lavora in un ambiente sereno ci si sente più responsabili e stimolati.
Grazie colleghi!

> Guarda qui l’intervista <