AxL PILLS: CUSTOMER SUCCESS MANAGER

News · giugno 27, 2018

VI SVELIAMO IL LAVORO DEL FUTURO IN 5 PUNTATE
PUNTATA 4

 

Siamo tornati!
Nel dicembre 2017 LinkedIn ha voluto porre l’accento sulle ricerche di competenze svolte dai suoi utenti prendendo in considerazione le professioni che hanno registrato un incremento in questi ultimi cinque anni.
La rivista di economia e finanza Forbes ha poi raccolto e pubblicato tutti i dati svelando quali sono ad oggi le professioni maggiormente al centro dell’attenzione, quelle che sicuramente resisteranno o che, addirittura, cresceranno in maniera esponenziale e che cambieranno il mondo del lavoro.

 

IL CUSTOMER SUCCESSO MANAGER, UNA NUOVA FIGURA SALES

Se l’account crea, il customer success manager mantiene i rapporti con il cliente anche dopo l’acquisto di un servizio e durante la sua fruizione.
Il customer success manager determina il successo del suo business aiutando il cliente anche dopo la fase d’acquisto, ad esempio seguendo l’inserimento in azienda del nuovo strumento-servizio acquistato.
Un bravo customer success manager, quindi, si concentra sul cliente e sulla sua esperienza con l’azienda per valutarne la qualità e l’efficacia, e per migliorarne degli aspetti.
Tutto ciò è possibile solo se il customer success manager conosce approfonditamente i servizi-prodotti venduti, e se sa come intervenire per risolvere una crisi; il business può rafforzarsi e crescere grazie alla condivisione di dubbi, stimoli e idee.

 

IL TASSO DI ABBANDONO

Il customer success manager ti aiuta a ridurre il tasso di abbandono, detto anche churn rate, il peggior nemico della tua azienda.
Il tasso di abbandono riguarda i clienti che decidono di interrompere i rapporti con l’azienda. Il customer success manager non deve solo cercare di “far cambiare idea” dopo, ma deve lavorare sulla prevenzione.
Scoprendo prima quali sono i problemi che un cliente ha con i nostri servizi, riusciremo a migliorarci e a tenere con noi il cliente aumentando la fidelizzazione.
Costa di più lavorare per acquisire nuovi clienti o lavorare per non far scappare quelli che abbiamo già?
Sicuramente, anche in termini di guadagno, è meglio lavorare per soddisfare al massimo i clienti giù acquisiti creando un rapporto duraturo e aumentando il cross selling e l’up selling e la redditività dei contatti.

Potrebbe essere la vostra professione di domani?